Facebook

Via Rosse em Campinas

A sexta edição do Feverestival, que ocorre em Campinas (SP), terá como uma de suas principais atrações a apresentação, no próximo domingo (17), o Centro de Produção Teatral Via Rosse, de Este, Padova, que apresentará o espetáculo-solo Adágio, de e com Sabine Uitz, a atriz e produtora austríaca, que  fundou o Centro, juntamente com o ator, produtor e autor argentino Norberto Presta.

O espetáculo envolve o amor e a morte, que soam por meio da presença de uma senhora e da música de "Rigoletto", de Giuseppe Verdi. “É uma noite de recordações em que a personagem reencontra seres do passado. "Ela realiza com atenção e cautela as ações em seu espaço íntimo. Como um ritual, despede-se preparando uma última janta e ouvindo sua música preferida", diz a fundadora do Via Rosse.

Conheça o Via Rosse no texto abaixo

Incontro e scambio con altre realtà culturali

È stato scelto il termine “centro” – nonostante la sua connotazione quasi istituzionale e quindi opposta alla realtà di Via Rosse – perché nella stessa sede si incrociano varie attività, sviluppate dalle medesime persone che formano il gruppo Via Rosse, con la partecipazione di collaboratori esterni. Il centro è stato fondato nel 1996 dall'attrice - regista austriaca Sabine Uitz e dall'attore - regista - autore argentino Norberto Presta. Il suo punto d'appoggio è una vecchia casa di campagna vicino a Este (Padova), che accoglie il lavoro del gruppo via rosse, spettacoli e prove anche di altri artisti e gruppi e l'attività pedagogica, amministrativa ed organizzativa del Centro.

Uno dei principi fondamentali di via rosse è fondato sul desiderio di incontro e scambio con altre realtà culturali, portatrici di altri sguardi, altre culture, altre estetiche. Come conseguenza di questo desiderio il centro ospita, fin dalla sua nascita, gruppi e singoli artisti che vogliono condividere ed incrociare il proprio percorso anche con Via Rosse e i suoi spettatori. Per questo si propone come ponte tra continenti, paesi e culture diverse, tra teatranti ed artisti in genere. Si aggiunge Eleonora Bovo, fino a quel momento allieva e anche attiva collaboratrice, e trasformando il fienile in una sala di teatro la nostra casa diventa il Centro di Produzione Teatrale Via Rosse.

Il teatro - un ex-fienile di 5 x 13 m - può ospitare appena una sessantina di posti a sedere e crea un’atmosfera informale, che spesso è presente solo in quegli spazi teatrali in cui - aldilà della mediazione artistica - gli attori, i registi e in generale gli artisti ospiti possono condividere con il pubblico momenti assolutamente personali, anche se legati a una rappresentazione appena accaduta. In questa sala-teatro e in una sala-prove accanto si svolgono le attività di allenamento, prova e lavoro pedagogico.

Via Rosse I - aldilà del Centro di Produzione Teatrale - è anche un gruppo internazionale, fondato assieme al Centro nel 1996 da Sabine Uitz e Norberto Presta. Provenienti da formazioni e percorsi artistici differenti, sviluppati in Germania la prima e tra America Latina ed Europa il secondo, incrociano le rispettive esperienze trasferendosi in Italia nel 1995. Nel corso degli anni e degli spettacoli prodotti, sviluppano sempre più un nucleo artistico, a cui, dal 2001, parteciperà come attrice anche Elenora Bovo, terza componente del gruppo.

Da quando si riconosce come gruppo, comincia a compiere un’operazione di ricerca verso la definizione del suo specifico linguaggio scenico con una chiara concentrazione sul corpo, sulla presenza dell’attore in scena e sul suo “essere” in ogni minima azione.  La musicalità gioca un ruolo importante nelle produzioni, che partono sempre da un punto focale prescelto: un tema, che porta spesso in sé anni di ricerca.

Via Rosse ha portato le proprie produzioni in diversi paesi, tra cui Francia, Germania, Repubblica Ceca, Argentina, Brasile, Ecuador. Nel 2001 ha vinto il premio “M.Apostroff99” a Praga e nel 2005 il concorso MOVIN’UP del Circuito per i Giovani Artisti Italiani.



0 Comentários


Seu comentário